In Italia abbiamo poche tradizioni, la cucina, l’arte nella sua massima forma e le auto, in questi settori il nostro bel paese è leader assoluto, possiamo contare una grande tradizione partendo dalla pasta, passando per le cupole del Brunelleschi fino ad arrivare al linguaggio automobilistico e al GT(Gran Turismo).

Come Nasce una Leggenda?

L’atto costitutivo della Lancia reca la data del 27 novembre 1906 quel giorno, in Torino, il regio notaio Ernesto Torretta formalizza la costituzione di una società in nome collettivo da parte di Vincenzo Lancia e Claudio Fogolin: la denominazione dell’azienda fu Lancia & C. Il capitale iniziale era di modesta entità,100.000 Lire, ed i due soci vi avevano partecipato con un 50% a testa. Vincenzo Lancia era già molto noto nell’ambiente automobilistico in virtù delle prestigiose affermazioni sportive colte a partire dal 1900 al volante di vetture Fiat. Claudio Fogolin era invece, più semplicemente, un buon amico del Lancia.

I due convinti di poter sfruttare il nome del pilota per ottenere un sicuro successo commerciale, avevano deciso da tempo di passare al ruolo di costruttori tuttavia, prudentemente, non avevano affrettato i tempi, preferendo restare ancora qualche anno in seno alla Fiat per incrementare la popolarità e accumulare i capitali minimi necessari per avviare un’impresa. La neonata società prendeva in affitto una prima officina, così Lancia prese ad occuparsi della parte tecnico-produttiva, mentre Fogolin si interessò all’aspetto commerciale. Da origini così umili nacque uno dei marchi più premiati nell’automobilismo internazionale, incastrando un successo dopo l’altro sia nelle corse che nelle vendite commerciali.

Le Vittorie nei Rally

La storia di Lancia nei rally ha inizio nei primi anni 1950, per terminare poi nella prima metà degli anni 1990. In questo lasso di tempo quarantennale, la casa italiana si è affermata come una delle più vincenti nella categoria, stabilendo il record tuttora imbattuto di 11 titoli costruttori ,1 campionato internazionale e 10 mondiali di cui 6 consecutivi dal 1987 al 1992, altro primato, e conquistando al contempo anche 5 titoli piloti , 1 Coppa FIA e 4 campionati del mondo. Pur essendosi ritirata ufficialmente nel 1991, e senza più vetture iscritte nel mondiale rally dal 1993, la casa torinese mantiente il secondo posto nella graduatoria dei podi conquistati  ben193, nonché il terzo in quella delle vittorie 74.

Le Vittorie nei Rally
Le Vittorie nei Rally

Nel corso dei decenni, Lancia ha schierato competitive auto da rally come la Fulvia Coupé, la Stratos e la 037, affidate a piloti come Sandro Munari, Juha Kankkunen e Miki Biasion; tuttavia, la più titolata di esse è stata la Delta che, nel corso delle sue varie evoluzioni, a tutt’oggi detiene ancora i record di successi in prove valide per il mondiale 46 , sia in assoluto sia condividendolo  con la Subaru Impreza. Una piccola curiosità che riguarda la 037, in quel mondiale fu data per sfavorita, poiché ritenuta difettosa e ancora con trazione posteriore, contro la rivale l’audi quattro che possedeva tutte le carte per vincere, ma forse delle volte un sogno può battere la scienza, perché le lancia non si ruppero al contrario delle audi e vincendo delle tappe strategiche si portarono a casa sia il mondiale piloti che quello costruttori.